9.4 C
Brescia
venerdì 15 20 Novembre19

L’invenzione dei fratelli Lumière: la nascita del cinema

Home Storia dell'arte L'invenzione dei fratelli Lumière: la nascita del cinema

Una delle più grandi innovazioni risalenti alla Belle Époque è quella legata al cinema.
Il 28 dicembre del 1895 nel Gran Café al Boulevard des Capucins i fratelli August e Louis Lumière presentano al pubblico la loro invenzione.

Strumento piccolo e facilmente trasportabile, il cinematografo è una tipologia di fotografia in movimento che poteva eseguire riprese e proiezioni.
La prima proiezione racconta le buffe imprese di un giardiniere maldestro, il pubblico ride, si diverte, applaude.

Ancora non è chiara la portata rivoluzionaria di questo mezzo di espressione e comunicazione.
Dall’attività amatoriale a quella industriale però il passo è breve, i fratelli Lumière insieme a Charles Pathé fondano una società che letteralmente si lancia “alla conquista del mondo” e che domina il mercato fino agli anni venti, producendo e distribuendo film, fabbricando cineprese e fondando il primo cinegiornale della storia.

Con la capacità di creare immagini in movimento, il cinema apre una nuova frontiera della narrazione e infrange l’ultima barriera dell’arte figurativa.
Inizia quindi un dibattito sull’essenza della creazione artistica, sull’imitazione, sulla riproducibilità, sulla preminenza della tecnica sull’invenzione.
Un dibattito forse mai concluso ma ampiamente superato dall’adozione universale di questo nuovo linguaggio.

Nel 1792 nasce il Panorama: sala di forma circolare al cui interno venivano proiettate, sulle pareti, immagini di posti lontani, dando la possibilità a tutti gli spettatori di fare un’esperienza di viaggio.
Nel 1884, invece, nasce il Cyclorama: luogo in cui la proiezione delle immagini era di tipo circolare e su tutta la stanza.

Caratteristiche principali delle proiezioni dei fratelli Lumière:

  • inquadratura unica
  • profondità di campo
  • soggetti molteplici in ogni inquadratura
  • consapevolezza dell’attore nell’immagine
  • presenza di un narratore

Per qualsiasi dubbio, chiarimento oppure se l’articolo ti è piaciuto non esitare a commentare qui sotto.

Ti invito a seguire le mie pagine social (sempre che tu non l’abbia già fatto). L'invenzione dei fratelli Lumière: la nascita del cinema

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

L’invenzione dei fratelli Lumière: la nascita del cinema

Ultimi Articoli

Georges Braque: il Cubismo e i papiers collés

Georges Braque nasce il 13 maggio 1882 ad Argenteuil, in Francia. Nel 1900, dopo aver frequentato senza molto successo gli studi liceali a Le Havre,...

L’agenzia Magnum Photos

"Magnum è una comunità di pensiero, una qualità umana condivisa, una curiosità su ciò che sta succedendo nel mondo, un rispetto per ciò che...

Helmut Newton: il nuovo ruolo femminile

Helmut Newton, oriundo tedesco con passaporto australiano e residenza a Monte Carlo nel Principato di Monaco, coltivava con piacere questa sua immagine. Egli nacque a...

Claude Monet: l’impressione di un attimo

Oscar-Claude Monet è riconosciuto come il più “impressionista” tra gli impressionisti e principale ispiratore della loro prima esposizione nello studio di Nadar. Fin da giovanissimo...