16.7 C
Brescia
giovedì 1 Ottobre 2020

Profilo colore

L’international Color Consortium (ICC) è un’organizzazione indipendente creata nel 1993 per la gestione digitale del colore. L’ICC pubblica proprie specifiche di modalità di costruzione e uso dei profili colore.

Le specifiche ICC sono basate sulla tecnologia ColorSync, sviluppata da Apple.

Gestione digitale del colore

Per ogni immagine prodotta mediante scanner o fotocamera viene associato il profilo colore della periferica che associa alle coordinate di periferica (RGB) le relative coordinate cromatiche.

Se l’immagine viene inviata ad una periferica che non supporta la medesima gestione del colore allora avviene una conversione del colore tra il profilo dell’immagine e il profilo della periferica. In questo modo i colori originali e quelli dell’immagine stampata o visualizzata corrispondono.

Nei sistemi operativi Mac OS la gestione del colore è affidata alla tecnologia ColorSync.

Nei sistemi operativi Microsoft Windows, la gestione del colore è affidata a ICM e, da Windows Vista in poi è affidata a Windows Color System (WCS).

Nei sistemi basati sul Kernel Linux, la gestione del colore è commissionata Linux color management.

Gestione del colore in stampa

L’Euroscale Coated è un profilo colore, progettato per produrre separazioni colore di alta qualità con il metodo CMYK.

Il modello definisce le caratteristiche del colore stampato in offset su carta con le seguenti impostazioni:

  • Area di copertura totale a inchiostro 350%;
  • Lastra positiva;
  • Supporto patinato bianco.

Il profilo Euroscale Uncoated (spazio CMYK) è creato per l’utilizzo di un supporto non patinato con le seguenti impostazioni:

  • Area totale di copertura a inchiostro 260%;
  • Lastra positiva;
  • Supporto non patinato bianco.

Lo SWOP (Specifications for Web Offset Pubblications) è il profilo colore standard. Esso è utilizzato in Nord America per assicurare una qualità uniforme alla pubblicità che compare nelle pubblicazioni.
Adobe Photoshop utilizza il profilo colore SWOP di default per produrre separazioni CMYK.

Per qualsiasi dubbio, chiarimento oppure se l’articolo ti è piaciuto non esitare a commentare qui sotto.

Ti invito a seguire le mie pagine social (sempre che tu non l’abbia già fatto). Dadaismo e fotografia: la tecnica e le Avanguardie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

“Cinque minuti sospesi” a cura di Emanuela Caso

"Cinque minuti sospesi, è la rappresentazione figurativa di una lunga ricerca legata all’identità dell’uomo. Il tragitto che risale al primitivismo e temi...

Il Manifesto: dalle origini fino ai giorni nostri

La nascita del manifesto pubblicitario, generato come pannello asportabile destinato alla promozione di un prodotto, di una marca o di un evento, risale alla...

La Grafica negli anni delle Guerre

Nei primi anni del Novecento, i pubblicitari sono fortemente influenzati dagli studi condotti dagli psicologi sulla psiche umana. Ne sono un esempio i manifesti realizzati...

Saul Bass: tra Design e Cinema

Biografia Nato a NY nel quartiere del Bronx, nel 1920, Saul Bass era figlio di un pellicciaio ebreo emigrato. Iniziò come autodidatta ad entrare in confidenza...