20.3 C
Brescia
venerdì 25 Settembre 2020
Home Basi della fotografia Il bilanciamento del bianco in fotografia

Il bilanciamento del bianco in fotografia

Impostare correttamente il bilanciamento del bianco (WB) sulla vostra fotocamera/videocamera è di fondamentale importanza.

Questa azione è necessaria farla prima di iniziare a girare/fotografare, piuttosto che correggerlo in post-produzione con programmi di fotoritocco, come Adobe Photoshop.

Il bilanciamento del bianco in fotografia

Le impostazioni predefinite

Le videocamere/fotocamere, in genere, hanno impostazioni predefinite per riprendere/fotografare con luci tungsteno (3200 °K) o in condizione di luce diurna (5600 °K). E` possibile effettuare un bilanciamento del bianco automatico (AWB) oppure manuale, per trovare l’esatta temperatura colore.

Se nel set fotografico sono presenti differenti fonti di illuminazione è corretto utilizzare delle gelatine e impostare la macchina fotografica in base al tipo di luce predominante.

Le impostazioni predefinite sono le seguenti:

  • Auto: L’impostazione automatica permette di regolare il bilanciamento del bianco in modo automatico, in base alle diverse tipologie di illuminazioni presenti;
  • Tungsteno/incandescenza: modalità utilizzata per le scene illuminate da luci tungsteno. Spesso utilizzata nelle riprese da interni;
  • Fluorescente: modalità utilizzata per le scene illuminate con fonti luminose come i neon o i led;
  • Daylight/Solare: questa modalità viene identificata per il simbolo del sole. Essa è utilizzata soprattutto per le scene illuminate dalla luce del sole a mezzogiorno;
  • Nuvoloso: ideale per una giornata uggiosa e nuvolosa;
  • Flash: modalità utilizzata con luce flash;
  • Ombra: modalità utilizzata per situazioni ombreggiate.

blank

Temperatura colore

La temperatura colore si riferisce al colore reale riflesso da un oggetto nero, quando è sottoposto ad una determinata temperatura colore. Essa è misurata in gradi °K e descrive le caratteristiche di colore della luce, definita in genere fredda (con una temperatura colore alta e tendente al blu) o calda (con una bassa temperatura colore e tendente al giallo).

E` di fondamentale importanza far corrispondere le impostazioni della temperatura di colore della videocamera/fotocamera alla tipologia di illuminazione utilizzata, altrimenti sarà necessario lavorare molto in post-produzione per avere una buona resa delle immagini.

Come impostare il bilanciamento del bianco?

Se non riuscirai ad utilizzare le impostazioni predefinite del bilanciamento del bianco è necessario fare il bilanciamento utilizzando un cartoncino bianco, illuminato dalle luci della scena.

  • Il primo step è quello di puntare la videocamera/fotocamera verso il cartoncino bianco e premere il pulsante del bilanciamento del bianco automatico (AWB) per impostare il punto esatto di bianco.
  • La seconda fase è quella di zoomare in avanti, inquadrando nel mirino il cartoncino bianco. Secondo l’impostazione da te selezionata, potrai scegliere se rendere l’aspetto del video/fotogramma più caldo o più freddo.
  • Puoi regolare manualmente anche la temperatura colore, per dare alle riprese un’atmosfera più calda o più fredda.

Per effettuare il bilanciamento del bianco manualmente su una reflex digitale è necessario prendere un cartoncino o una superficie bianca, dove sarà possibile impostare il bianco nel menù, prendendo una foto come riferimento.

Per qualsiasi dubbio, chiarimento oppure se l’articolo ti è piaciuto non esitare a commentare qui sotto.

Ti invito a seguire le mie pagine social (sempre che tu non l’abbia già fatto). Dadaismo e fotografia: la tecnica e le Avanguardie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi Articoli

“Cinque minuti sospesi” a cura di Emanuela Caso

"Cinque minuti sospesi, è la rappresentazione figurativa di una lunga ricerca legata all’identità dell’uomo. Il tragitto che risale al primitivismo e temi...

Il Manifesto: dalle origini fino ai giorni nostri

La nascita del manifesto pubblicitario, generato come pannello asportabile destinato alla promozione di un prodotto, di una marca o di un evento, risale alla...

La Grafica negli anni delle Guerre

Nei primi anni del Novecento, i pubblicitari sono fortemente influenzati dagli studi condotti dagli psicologi sulla psiche umana. Ne sono un esempio i manifesti realizzati...

Saul Bass: tra Design e Cinema

Biografia Nato a NY nel quartiere del Bronx, nel 1920, Saul Bass era figlio di un pellicciaio ebreo emigrato. Iniziò come autodidatta ad entrare in confidenza...